HOME

LA CONQUISTA DELLO SPAZIO

Con l’Azimut 58 si assiste alla grande rivoluzione degli spazi interni: in una barca lunga poco più di 15 metri, Righini sposta la cabina amatoriale a poppa, come nei modelli di dimensioni maggiori. Si ricavano due camere matrimoniali e una cabina ospiti doppia, al posto di due cabine ospiti con letti separati. Anche i bagni passano da due a tre. Tale disposizione si ripeterà sulle barche successive e sarà ampiamente replicata dalla concorrenza.

Qualche anno più tardi, sul 62S, vengono introdotti gli originali sliding bed: un letto matrimoniale si può trasformare in due letti singoli.